La Dottrina dei Nicolaiti.


  Libro della Rivelazione serie.

La Dottrina dei Nicolaiti.


William Branham.

Ap. 2:15:
“Cosí hai pure alcuni che ritengono la dottrina dei Nicolaiti, la qual cosa Io odio”.

Voi ricorderete che nell’Epoca Efesina io misi in evidenza che la parola, Nicolaita, proviene da due vocaboli Greci: Nikao, che significa conquistare, e Lao, che significa i laici. Cosí Nicolaiti significa: “Conquistare i laici”. Ora, come mai essa è una cosa cosí terribile? Essa è terribile perché Dio non ha mai posto la Sua chiesa nelle mani di una eletta leadership che si muove con una inclinazione politica. Egli ha posto la Sua chiesa sotto la cura di uomini ordinati da Dio, ripieni di Spirito, che vivono la Parola, i quali conducono il popolo tramite il nutrimento della Parola. Egli non ha separato il popolo in classi sí che le masse siano condotte da un santo sacerdozio. È vero che i responsabili devono essere santi, ma cosí deve pure essere l’intera congregazione. Inoltre, non c’è posto nella Parola ove sacerdoti o ministri facciano da mediatori fra Dio ed il popolo, e tanto meno vi è un luogo ove essi stiano separati nella loro adorazione al Signore. Dio vuole che tutti Lo amino e Lo servino insieme. Il Nicolaitismo distrugge questi precetti ed al contrario separa i ministri dal popolo, facendoli essere delle guide sovrane, anziché dei servitori. Ora, questa dottrina, in realtà, cominciò nella prima epoca come un atto. Sembra che il problema risieda in due vocaboli: ‘anziani’ (presbiteri) e ‘sorveglianti’ (vescovi). Sebbene la Scrittura ci mostri che vi sono diversi anziani in ciascuna chiesa, qualcuno cominciò (fra cui Ignazio) ad insegnare che l’idea di un vescovo fosse di preminenza, o autorità, e di controllo sugli anziani. Ora, la verità della faccenda è che la parola ‘anziano’ designa chi è la persona, mentre la parola ‘vescovo’ significa l’ufficio dello stesso uomo. L’anziano è l’uomo. Vescovo è l’ufficio di quell’uomo. ‘Anziano’ si è sempre, e sempre lo sarà, riferito semplicemente all’età cronologica dell’uomo nel Signore. Egli è un anziano, non perché egli è eletto o ordinato, ecc., bensí perché egli È PIÚ VECCHIO. Egli è piú stagionato, piú ammaestrato, non un novizio, ma affidabile a motivo dell’esperienza e della lunga prova di resistenza della sua esperienza Cristiana. Ma no! I vescovi non vollero attenersi alle epistole di Paolo, ma piuttosto essi si servirono della testimonianza di Paolo quando, in Atti 20, egli chiamò gli anziani da Efeso a Mileto. Nel verso 17 la testimonianza afferma che erano chiamati “anziani”, poi nel verso 28 essi sono chiamati sorveglianti (vescovi). Ma questi vescovi (senza dubbio inclini alla politica ed ansiosi di potere) insistevano nel dire che Paolo aveva dato il significato che i ‘sorveglianti’ erano piú che l’anziano locale con capacità ufficiale solo nella sua propria chiesa. Ora, per loro un vescovo era uno con una piú estesa autorità sopra molti anziani locali. Tale concetto non era, né Scritturale, né storico; eppure perfino un uomo della statura di Policarpo, s’inclinò verso una simile organizzazione! Cosí, quello che nella prima epoca iniziò come un atto, divenne letteralmente una dottrina e tale è rimasta fino ad oggi. I vescovi pretendono ancora di avere il potere di controllare gli uomini e trattarli come piace a loro, mettendoli cosí ad esercitare il ministero dove loro vogliono. Questo nega la guida allo Spirito Santo, Colui che disse: “MetteteMi a parte Barnaba e Paolo, per l’opera alla quale li Ho chiamati”. Questo è anti-Parola e perciò: anti-Cristo. Mat. 20:25-28: “E Gesú, chiamatili a Sé, disse: ‘Voi sapete che i sovrani delle nazioni le signoreggiano e che i grandi esercitano il potere su di esse, ma tra di voi non sarà cosí; anzi chiunque tra di voi vorrà diventare grande sia vostro servo; e chiunque tra di voi vorrà essere primo sia vostro schiavo. Poiché anche il Figlio dell’uomo non è venuto per essere servito, ma per servire e per dare la Sua vita come prezzo di riscatto per molti’”. Mat. 23:8-9: “Ma voi non fatevi chiamare Maestro, perché Uno Solo è il vostro Maestro: il Cristo, e voi siete tutti fratelli. E non chiamate alcuno sulla terra vostro padre, perché Uno Solo è vostro Padre, Colui che è nei cieli”.

Onde chiarire questo ancor di piú, lasciate che vi spieghi il Nicolaitismo in questo modo. Voi ricorderete che in Ap. 13:3 è detto: “E vidi una delle sue teste come ferita a morte; ma la sua piaga mortale fu sanata, e tutta la terra si meravigliò dietro alla bestia”. Noi ora sappiamo che la testa ferita era l’Impero Romano pagano, quella grande potenza politica mondiale. Questa testa sorse di nuovo quale “l’impero spirituale Cattolico Romano”. Ora, osservate questo attentamente. Che cosa fece la Roma politica pagana che fu alla base del suo successo? Essa “divideva e conquistava”. Era questo il principio di Roma—dividere e conquistare. I suoi denti di ferro strappavano e divoravano. Quelli che essa lacerò e divorò, non poterono piú rialzarsi di nuovo, come quando essa distrusse Cartagine e la seminò di sale. Lo stesso principio distruttore di ferro rimase in lei quando risorse quale la falsa chiesa, e la sua politica è rimasta la stessa—dividere e conquistare. Questo è Nicolaitismo; e Dio lo odia.

Ora, esso è un fatto storico ben noto: non appena questo errore si infiltrò nella chiesa, gli uomini cominciarono a gareggiare per l’ufficio di vescovo, col risultato che questa posizione cominciò ad essere data ai piú altolocati, di buona posizione materiale e ad uomini inclini alla politica. I programmi e la conoscenza umana cominciarono a prendere il posto della saggezza Divina, e lo Spirito Santo non ne ebbe piú a lungo il controllo. Questo fu un male veramente tragico, poiché i vescovi cominciarono a sostenere che non era piú necessario esigere un trasparente carattere Cristiano, sia per ministrare la Parola, sia per compiere i diversi riti nella chiesa, giacché quel che contava erano gli elementi e le cerimonie. Ciò permise agli uomini malvagi (seduttori) di lacerare il gregge.

Con la dottrina dell’elevazione fatta dall’uomo, i vescovi si misero in una posizione non concessa loro dalla Scrittura; il passo seguente fu quello di distribuire titoli di grado, cosa che poi degenerò in una gerarchia religiosa; poiché presto vi furono arcivescovi al di sopra dei vescovi, e cardinali al di sopra degli arcivescovi, cosí che al tempo di Bonifacio III vi fu un papa al di sopra di tutti: un Pontefice.

Cosí, con la dottrina Nicolaitiana e l’amalgamazione del Cristianesimo con il Babilonesimo, il risultato doveva certamente essere quello che vide Ezechiele, nel Cap. 8:10: “Io entrai, e guardai: ed ecco ogni sorta di figure di rettili e di bestie abominevoli, e tutti gl’idoli della Casa d’Israele dipinti sul muro attorno attorno”. Ap. 18:2: “Egli gridò con forza e a gran voce, dicendo: ‘È caduta, è caduta Babilonia la grande, ed è diventata una dimora di demoni, un covo di ogni spirito immondo, un covo di ogni uccello immondo ed abominevole. Perché tutte le nazioni hanno bevuto del vino dell’ardore della sua fornicazione’”.

Ora, questa dottrina Nicolaitiana, questo governo che venne stabilito nella chiesa, su molte persone non fece una buona presa poiché essi potevano leggere degli spezzoni di epistole o scritti della Parola, trascritti da qualche persona pia. Dunque, cosa fece la chiesa? Essa scomunicò i giusti maestri e bruciò le pergamene. Essi dissero: “Per leggere e comprendere la Parola, ci vuole una speciale istruzione. Poiché perfino Pietro disse che molte cose che Paolo scrisse erano difficili a capire”. Cosí, avendo tolta al popolo la Parola, presto avvenne che il popolo ascoltava solo ciò che il prete aveva da dire, e faceva quello che lui diceva loro di fare. Ed essi chiamarono questo ‘Dio e la Sua santa Parola’. Essi sopraffecero le menti e la vita delle persone, facendo di loro i servi di un dispotico sacerdozio.

Ora, se volete la prova che la Chiesa Cattolica esige la vita e la mente degli uomini, ascoltate semplicemente quanto dice l’editto di Teodosio II. Il Primo Editto di Teodosio.

Questo editto fu pubblicato immediatamente dopo che egli fu battezzato nella Prima Chiesa di Roma. “Noi tre imperatori, vogliamo che i nostri sudditi aderiscano fermamente alla religione, la quale fu insegnata da San Pietro ai Romani, la quale è stata fedelmente preservata tramite la tradizione e che viene ora professata dal pontefice, Damaso di Roma, e da Pietro, vescovo di Alessandria, un uomo di santità Apostolica secondo l’istituzione degli Apostoli e la dottrina del Vangelo; crediamo dunque in una Deità del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, di eguale maestà nella Santa Trinità. Noi dunque ordiniamo che gli aderenti a questa fede siano chiamati Cristiani Cattolici; noi tacciamo tutti gli insensati seguaci delle altre religioni con l’infame nome di eretici, e proibiamo alle loro conventicole di assumere il nome di chiese. Oltre alla condanna della giustizia divina, essi dovranno aspettarsi la grave punizione la quale la nostra autorità, guidata dalla saggezza celeste, crederà opportuno infliggere...”.

Le quindici leggi penali che decretò questo imperatore, per molti anni tolsero agli evangelici ogni diritto di esercitare la loro religione, li escluse da ogni impiego civile; facendogli pagare ammende, confische, esilio ed in alcuni casi, la morte. Sapete cosa? Proprio oggi noi siamo in quella rotta!

La Chiesa Cattolica Romana chiama se stessa la Madre-chiesa. Essa chiama se stessa la prima ed originale chiesa. Ciò è assolutamente corretto. Essa fu l’originale Prima Chiesa di Roma che si sviò e finí nel peccato. Essa fu la prima ad organizzarsi. In lei furono trovate le opere e poi la dottrina del Nicolaitismo. Nessuno negherà che ella è una madre. Ella è una madre ed ha prodotto delle figlie. Ora, una figlia proviene da una donna. Una donna vestita di scarlatto è seduta sui sette colli di Roma. Ella è una meretrice ed ha partorito delle figlie. Queste figlie sono le chiese Protestanti che vennero fuori da essa, e che poi ritornarono dritte indietro nell’organizzazione e nel Nicolaitismo. Questa Madre delle figlie-chiese, è chiamata una meretrice. Questa è una donna che è stata infedele ai suoi voti matrimoniali. Ella era sposata a Dio, ma poi si allontanò, fornicando con il diavolo e, nella sua fornicazione, ella ha dato alla luce delle figlie che sono proprio come lei. Questa combinazione di madre e figlie, è anti-Parola, anti-Spirito e, di conseguenza, anti-Cristo. Sí, ANTICRISTO!

Ora, prima che io m’inoltri su questo, vorrei menzionare che questi primitivi vescovi pensavano che essi erano al di sopra della Parola. Essi dicevano alla gente che potevano perdonare i loro peccati, con la semplice confessione di tali peccati. Questa non fu mai la verità! Nel secondo secolo essi cominciarono a battezzare i neonati. Essi in realtà praticarono un battesimo rigenerativo. Se oggi la gente è confusa, non c’è da stupirsi! Se essi erano cosí ingrovigliati allora, quando erano ancora vicini alla Pentecoste, quanto piú sono ora in una disperata condizione, essendo che sono circa duemila anni lontani dalla verità originale?

Oh! Chiesa di Dio, v’è una sola speranza: Ritornare alla Parola e rimanere con Essa.

Leggi il pienamente conto in...
L’Epoca della Chiesa Pergamiana.


  La Scrittura dice...

E questo è il patto che farò con la casa d’Israele dopo quei giorni, dice il Signore: Io porrò le mie leggi nelle loro menti, e le scriverò sui loro cuori; e sarò il loro Dio, ed essi saranno il mio popolo.

Ebrei 8:10


Il libro della Rivelazione
Continua nella pagina seguente.
(Dottrina di Balaam.)

Dio ha
molti titoli...
ma Ha solo
un nome umano
e quel nome
è Gesù.



Hub messaggi...Scegli la lingua e scaricare i messaggi privi di fratello Branham.


Il Mistero di Cristo.

Inglese Sito Newsletter.

Il libro della Rivelazione.

Dio e la Scienza.
- Archeologia.

Il Rapimento è in arrivo.

Principali Insegnamenti del Messaggio.

Buone notizie
Gesù è morto per i vostri peccati.

Battesimo d'acqua.

 
 

La Shekinah Gloria di Dio.

La tomba è vuota
Egli è Risorto.

La nuvola soprannaturale.

Colonna di Fuoco.

 

Il Divinità Spiegato.

Gli Atti del Profeta.

Gli Antesignani.

Dio è luce.

Sette Epoche della Chiesa.

I Sette Sigilli.

Arca di Noè.

La serie di Natale.

Il nome di Dio.

Parola Vivente Serie.

Fine del tempo serie.

Dio e la Storia.
Indice - Daniel.

Serie camminare
Cristiano.
Il Segno.

Appare Angel.

Dio e la Scienza.
- Evoluzione.

Il Terzo Tirare.

La voce del segno.

Peccato originale.
È stato una mela?

Mitologia.

 

La Visione di Patmos.

Dottrina di Balaam.

Quella Donna Iezabel.

Nostra epoca Laodicea.

Cristo Fuori Dalla Chiesa.

La Dottrina dei Nicolaiti.

Morte. Cosa poi?

Mistero Babilonia.

Dio e la Scienza.
Microbiologia.

Dio e la Scienza.
Cosmologia.

Dio e la Scienza.
Mito dei dinosauri.

Una rivendicazione del profeta.

Terremoto Sentenza.

Armageddon.

Archeologia.
Sodoma e Gomorra.

Guarigione Divina.

 

Il nostro Elenco
messaggi.

Biblica Modello Geologia.

Clicca su un'immagine per scaricare PDF o la foto a grandezza intera.


Gli Atti del Profeta.

(PDFs)

The Two Babylons

by Rev Alexander Hislop.
(PDF Inglese)

Una montagna e rosaio
di neve in Cina.

Lillies del Fuoco.

La Colonna di Fuoco
- Houston 1950.

La luce su una
roccia piramidale.